La tanica Ecoplen riceve la certificazione Plastica Seconda Vita

 

Nuovo ingresso nel repertorio Plastica Seconda Vita . La tanica di Ecoplen s.r.l.  ha infatti ricevuto la certificazione promossa da IPPR - Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo. Il prodotto creato dall'azienda materana è innovativo perché sintetizza nel suo design l'utilizzo di almeno il 70% di plastica riciclata proveniente da raccolta differenziata.

 

La tanica Ecoplen è disponibile in formati e colori diversi. Si va da 5 a 25 litri, con la possibilità di scegliere tra varie tonalità, opzione che permette di distinguere anche il contenuto delle taniche. Hanno un'elevata resistenza grazie alla coestrusione in tre strati di polietilene con almeno del 70% di RILENE® (polietilene riciclato) contenuto fra due stratificazioni di polimero vergine.

 

Il RILENE® è una materia prima seconda ottenuta dal recupero di scarti post-consumo e sintetizzata in una miscelazione messa a punto da Ecodesign S.r.l.. È utilizzata in esclusiva da Ecoplen per i suoi prodotti. I materiali rigenerati non sono facili da lavorare nella produzione degli articoli tecnici a causa della loro disomogeneità. Ma il RILENE® rimuove questo ostacolo: resta omogeneo e per questo adatto all'utilizzo massimo nella produzione.

 

La tanica Ecolplen, pensata e realizzata grazie alla caparbietà dell'avvocato Vincenzo Moramarco, ha ricevuto anche il riconoscimento del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, che ha assegnato alla tanica l'omologa ADR.

 

"Siamo molto contenti in primo luogo dello scrupoloso percorso che ci ha portati alla certificazione", ha dichiarato Moramarco, patron di Ecoplen. "La valutazione è stata attenta, scrupolosa e scientifica. Sono state eseguite numerose verifiche e effettuati una serie di adempimenti sui granuli, che hanno portato alla ricezione del marchio Plastica Seconda Vita. Si tratta di un ulteriore connotato che ci rende unici sul mercato, grazie anche alla certificazione ADR. Inoltre è l'unica tanica che rientra nei CAM per gli acquisti ecosostenibili della Pubblica Amministrazione ".

“Con la tanica Ecoplen arriva una nuova generazione di imballaggi: sempre più sostenibili e performanti” dichiara Maria Cristina Poggesi, Segretario di IPPR “tanto che, tra le due caratteristiche, è difficile dire quale sia la più rilevante. In un’ottica di economia circolare non c’è miglior dimostrazione del ruolo del riciclo”.